Non è un fan club, è SOLO il mio blog ufficiale.
Il vantaggio è che non devo contare il numero degli aderenti,
lo svantaggio è che io non ho scelta, devo aderire.

mercoledì 30 dicembre 2015

Auguri

Per il 2016 mettetecela tutta. Io posso augurarvi una botta di culo, per tutto quello che desiderate.
Cazzo non sarà un augurio elegante…ma è proprio di cuore.

Grazie a tutti, amici e amiche, ci vediamo in tv da Matera per il botto di fine anno.

lunedì 28 dicembre 2015

Ricchezza

In effetti ogni volta che schiviamo o rifiutiamo la diversità perdiamo qualcosa, ci impoveriamo. Se non voleste scomodare la libertà, il rispetto e via dicendo, cazzo, basterebbe pensare quanto sarebbe noioso fossimo tutti uguali.
E poi, in definitiva, vorremo mica dare lezioni alla natura?

Ma va, bisognerebbe solo rilassarsi un po’, umanamente…Vivere quello che è invece di sforzarci a stare in qualche cliché. 

sabato 26 dicembre 2015

Vita 2

Oh, io direi... proviamo sempre, impegnamoci pure oggi. 
Mi raccomando però, una recita fluida, lieve, spontanea. Interpretando se stessi insomma.

mercoledì 23 dicembre 2015

Vita

Apertura, incontro, conoscenza, comprensione. Alla fine non è solo un moto sentimentale. Trovo che una porta chiusa sia un’occasione persa, una solitudine noiosa, una scoperta rifiutata. L’eccitazione di uno scambio, di uno stupore, di un’evoluzione è qualcosa che non dovremmo mai negarci o sottovalutare.

Esticazzi mica è filosofia di vita, è <solo> vita. 

domenica 20 dicembre 2015

Non facciamoci fottere

Può fotterci, la paura. Così come l’egoismo o il pregiudizio.
Diciamo che dovremmo cercare di andare incontro alla vita con animo un po’ più leggero, almeno quando e per quanto è possibile…
Del resto la noia di qualsiasi gabbia mentale dovrebbe aiutarci a mettere a punto un bel piano di evasione.
Ci si può pensare, no?

sabato 19 dicembre 2015

Mi sto divertendo

E oltre a divertirsi, ci manteniamo pure in discreta salute psico-fisica, con una buona dose di (auto)ironia. Un leggero, poetico distacco che fa sorridere e amplifica le emozioni…

Sticazzi, che risate.

giovedì 17 dicembre 2015

Bellezza

Che non è una posa ma un modo di essere…Un ritmo, una poesia. Qualcosa che si trasmette e si propaga. Un brivido sensuale, un piacere sottile che incanta. Poi se proprio ci scappa pure un bel corpo, un paio d’occhi mozzafiato, un viso magnifico ce ne facciamo una ragione…e ci piace!

Ma no, a me piacciono le brutte come Maria Teresa…

martedì 15 dicembre 2015

Se l'ha detto Pablo...

Semplicemente ineccepibile … ma io non è che voglio fare la lezione della volontà e della fatica. So che ad affrontare meglio la salita talvolta, per non dire spesso e volentieri, è favorevole pure una botta di culo.

Mi piace comunque il pensiero, lo stimolo a guardare verso un traguardo e a provarci. L’idea di non rassegnarsi, fermi al punto di partenza. In fondo cazzo dobbiamo sempre un po’ sfidare quello che chiamiamo ‘destino’, inventarci un’alternativa e crederci. 

domenica 13 dicembre 2015

T-shirt…e dintorni

Azz questa t-shirt non ce l’ho!
Però seguo il consiglio…e, soprattutto, non indosso mai quella moralistica.

Tanto che ci sono buona domenica.

venerdì 11 dicembre 2015

Google docet

In effetti…se proprio qualcuno è perplesso da docet, tanto per fare un esempio, che fa? Cerca su google. Sticazzi se ne sa, sto sig. Google.
Battuta a parte, salvo l’idea di cercare, pensare, verificare.
No, anzi, pure tutti gli stimoli simpatici che anch’io pesco in rete. Basta che non sia dipendenza, naturalmente.
Sto nel mezzo, è assurdo demonizzare internet esattamente quanto lo è fare una vita tutta virtuale no?

mercoledì 9 dicembre 2015

Il tono giusto

Qualcuno potrebbe pensare che non vale sempre per tutto ma mi piace. Molto.
Mi piace il ‘registro’ del concetto. Questione di suoni.
La musicalità dei pensieri, dei movimenti, delle parole è la vibrazione giusta…ecco, il tono opportuno.
Ne discutevamo, no? Si, cazzo, vale per la dolcezza, per l’ironia, per un discorso impegnato, per il vaffa quando ci vuole.

lunedì 7 dicembre 2015

sabato 5 dicembre 2015

Guardiamoci

Come dargli torto?
Guardare, essere guardati, guardarsi, colma le distanze, trasmette qualsiasi sfumatura, fa vibrare le emozioni. O le incazzature, dipende.
Comunque è vero, con gli occhi comunichiamo un po’ come con la musica, tocchiamo tutti i sensi insieme. Magari appassionatamente.

D’altra parte però noi che ci stiamo vicini via web dobbiamo trovare un escamotage…a me gli occhi!

martedì 1 dicembre 2015

Cammino

<Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi>(Italo Calvino)
Non ho ragione di dubitare di grandi pensatori. Anzi. Trovo a piedi infinite conferme. E mi piace, la passeggiata, il cammino, il movimento della vita nella vita. Forse quello del passo è anche il ritmo giusto, dei pensieri e del mondo.
Lento, veloce, musicale…!

Cazzo, mica è filosofia, è il gusto un po’ così…naturale.

domenica 29 novembre 2015

Keep calm and...

And puntini di sospensione. Completate la frase come volete, metteteci dentro un augurio, una battuta, un pensiero, un vaffa, un desiderio un’ispirazione poetica. Pure un proposito, se proprio la domenica mattina vi riesce di mettervi in testa qualche buona idea da seguire o inseguire.
Così. Senza troppa sapienza. Con un brivido di istinto e magari un languore dolce.

Ciascuno faccia l’uso che crede della fantasia: Keep calm and…sticazzi, ad esempio.

venerdì 27 novembre 2015

Una piccola impresa meridionale


<Non è un buon momento ma può senz’altro peggiorare> (Costantino, prete spretato).
Che faccio, mi autocito?

Si. 
Alle volte l’ironia è quella cosa che esorcizza il peggio. Che è un po’ come ridersi addosso invece di piangersi addosso. Ma anche provare a vedere cosa può uscire di buono adattandosi al momento, liberi e fuori dagli schemi…

mercoledì 25 novembre 2015

Manteniamo la calma

Non so se potete sfatare il mito del presentimento, se dovete fare un inno del fatalismo pure un po’ incosciente, se volete credere al caso o al vostro self control. Però mettere i piedi giù dal letto e sentirsi nervosi senza un preciso motivo capita, no? E ci mancava il saggio, cazzo, a prefigurare uno sviluppo poco confortante.

D’accordo, ci gioco un po’. Con la provocazione e l’ironia. Con quella punta di realismo e di dolcezza che forse ci tiene tutti un pochino più su di tono…

sabato 21 novembre 2015

Posto fisso

Fa sorridere, è indubbio, una bella freccia dritta al bersaglio.
Non solo il lavoro, è tutto precario: la salute, la vita, i sentimenti…Certe volte sono cazzi amari, lo capiamo tutti e non ci sono belle parole che aiutino.
D’altra parte però nell’instabilità c’è il guizzo dell’ingegno, della creazione, della soluzione, forse della rivincita. C’è l’occhio che si guarda intorno e scorge altro.

Magari a culo per terra ci riesce di tirar fuori qualcosa che altrimenti terremmo dentro per sempre. O no?

giovedì 19 novembre 2015

Un'ispirazione

In balia di quello che siamo la natura può essere, se non un’ancora di salvezza, un’ispirazione. Almeno sufficiente a tenere a bada l’idea che l’uomo sia chissà che, possa tutto e abbia la vita in pugno. Almeno per toglierci di dosso la smania di fare la morale a tutti tranne a noi stessi.
Che poi cazzo siamo talmente minuscoli rispetto alla natura che esserne in qualche modo parte dovrebbe già darci qualcosa di immenso…
Ma forse è proprio questo che non sappiamo maneggiare.

Il primo esercizio potrebbe essere un vaffanculo detto allo specchio, così, al mattino, tanto per ingranare una marcia più soft&free. 

lunedì 16 novembre 2015

Di ironia e libertà

Che la libertà è poi quella che apre, alleggerisce e sdrammatizza.
Prendersi un po’ gioco della vita e di se stessi non ci fa solo sorridere, ci restituisce un po’ meno deformata la misura del mondo e delle cose…

Forse ce ne vuole più di un pizzico, di sana ironia, per liberare lo spirito.

domenica 15 novembre 2015

venerdì 13 novembre 2015

Buone occasioni

D’accordo, adesso non è che ci prendiamo gusto, a fare errori…però mi piacciono, l’idea e l’occasione. L’idea di imparare e ripartire e l’occasione per ricordare che, fortunatamente, tutti sgarriamo, prendiamo cantonate o abbagli, scivoliamo, conviviamo con le imperfezioni.

Quindi l’arte del giudizio sommario è un’enorme cazzata. O no?

mercoledì 11 novembre 2015

Sticazzi che dolcezza

Non lo so.

Non lo so nel senso che ho pudore e imbarazzo a parlare di sogni, in mezzo a tanti problemi. Il periodo è quello che è, insomma, la poesia della vita e il sostegno delle parole sembrano poca cosa.
Eppure è questa in fondo la mia vocazione d’artista…portare un conforto.
Qualche volta con una battuta, anche ruvida, ironica, divertente. Altre volte con il suono di qualcosa che abbraccia.

E poi insomma se l’ha scritto Emily Dickinson…

giovedì 5 novembre 2015

Different is beauty

Sapete che ho un debole per l’imperfezione e che nutro un certo fastidio per la noia…
Mi piacciono le differenze, le variazioni, i punti di vista alternativi, le vie di fuga, le sperimentazioni. Mica perché uno deve coltivare il pensiero irriverente. Macché. Alla fine la scoperta, l’entusiasmo, l’evoluzione arrivano sempre da qualcosa che esce dalle righe. Da qualche difetto con il quale giocare. Da qualche limite che si rivela un punto di partenza.

E oggi ci sta alla grande sticazzi perché c’è l’onda filosofica alla quale sottrarsi. Così, tanto per prenderla più soft, più casual, più large. Meno noiosamente!

martedì 3 novembre 2015

Poetitaly al Sud

Promuovere la poesia nei luoghi non convenzionali…Già un’idea così ha un suono avvolgente e interessante, no?
Poetitaly al sud però ha bisogno di un po’ di sostegno così ha deciso di partecipare al bando ‘Che fare’.
E’ possibile votarli sul sito di Che fare.

lunedì 2 novembre 2015

Consiglio top secret

Oggi gira così. A risata larga, friendly. Alla sticazzi. Ma anche dolcemente. Per un abbraccio sciolto, per stuzzicare un po’ di buon umore. Per allentare pure le tensioni. Alla fine c’è poco da fare, qualche volta solo il saggio ci può aiutare!

sabato 31 ottobre 2015

L'arte di cadere

Ho idea che chi perde l’equilibrio ci stia sempre più simpatico. C’è molto di umano, nella caduta. Forse anche il fatto che ci faccia sentire meno soli, nella nostra imperfezione, no?
D’altra parte se ne può fare arte, della caduta. Questione di stile.  

giovedì 29 ottobre 2015

martedì 27 ottobre 2015

Mi piace!

Peccati, purezze e benedizioni non sono proprio il mio forte, lascio che parlino le parole di Umberto Saba. Che mi piacciono. Molto.
Quello che posso e mi piace pensare è che ci siano davvero pochi bisogni e istinti essenziali. E l’amore sicuramente ne fa parte. Che un po’ a pelle è quella cosa di natura, che non fa male (anzi fa bene), che non deve stare negli schemi e nelle regole, che non si deve spiegare e non si può giudicare. Così. Sticazzi, mica argomento facile, scappa di credere. Ma in verità che cazzo ci sarebbe di così difficile?

Non sentite anche voi quel piacere, quello free, della realtà e dell’umanità senza sovrastrutture o fronzoli?

domenica 25 ottobre 2015

Gentilezza e bellezza

Vengono i brividi di piacere, cazzo. 
Mi piace. 
Mi piace quest’idea di libertà, di casualità, di naturalezza, di godimento..

L’essenza della gentilezza, si sa, mi è cara e ogni tanto mi gusta rinnovare il pensiero. Poi questa cosa degli atti di bellezza privi di senso è poetica, eccitante.

venerdì 23 ottobre 2015

Silenzio senza indecisione

Non mi pesa neanche ammettere che non so tutto di tutto e non ho sempre voglia di dire la mia. 
Anzi, mi fa paura perfino l’idea, di avere sempre qualcosa da dire. 
Mi piace di tanto in tanto onorare il silenzio. Ognuno ci mette dentro i cazzi suoi. E non solo. Magari la poesia dei suoni. O qualche pensiero brillante.
Poi è un modo straordinario per scrollarsi di dosso l’aria da fottuto grillo parlante.

mercoledì 21 ottobre 2015

Il vaffa degli animi gentili

Negli animi gentili ci alberga bene, un vaffa, di tanto in tanto.
No, non penso tanto alle persone da mandarci quanto alle cose, ai momenti ingombranti, ai retropensieri pallosi, alle parole di troppo, ai silenzi violati.
Che cazzo, un vaffa pure a noi stessi, qualche volta, quando ce lo meritiamo.

Sgrassa la patina del buon costume a tutti i costi. Mi sa che pure alla salute fa bene. Magari con la cadenza giusta, quel ritmo che ci riconcilia con il suono della vita.

lunedì 19 ottobre 2015

Il sogno della verità

D’altra parte verità è una parola grossa, da maneggiare con molta cura.

A me, lo sapete, piace poco la retorica e un po’ quasi mi infastidisce l’idea di farmi bello con pensieri enormi come questo…ma farli viaggiare è una tentazione irresistibile. Cazzo forse è un modo per ricordarli, per continuare a dare dignità ai sogni e alla verità.

sabato 17 ottobre 2015

L'apertura

Sempre bello il gioco sottile dell’ironia che svela la saggezza naturale della vita.

La sottile dinamica degli incontri umani, delle occasioni, dei confronti, delle svolte, in fondo è sempre in un’apertura no?


Mi piace. 
Mi piace, cazzo, quello che tocca la verità nuda e essenziale.

giovedì 15 ottobre 2015

L'ironia...dello stress


Mi piace mettere insieme ironia, ansia, speranza…è il tocco agrodolce che racchiude un po’ tutto, per gioco e per realismo. 

Che insomma è un modo per correre ai ripari, dallo stress. Per decongestionare l’impulso esasperato a una sorta di drammatizzazione stupida. Per rallentare la corsa inutile. 

Che insieme è un’occasione per dare dignità a quel giramento di palle, più che umano e giusto, che neanche con tutte le virtù di pazienza e gentilezza possiamo fermare. E, anzi, non dobbiamo neanche fermare, almeno qualche volta.

Che, ancora, schiude a una via di fuga, a una svolta, appunto. Il verde che scatta è il segnale di un’occasione sempre possibile. In certi momenti una battuta così, cazzo, può cogliere il tragicomico bersaglio della vita.

martedì 13 ottobre 2015

Le donne

Questa è carina. Che non è neanche una sviolinata diciamolo. Le donne saranno sicuramente d’accordo!
Naturalmente vale doppio, lo ricordo per gli smemorati, per le brutte che ci piacciono. E qui se non conoscete la mia teoria sulle donne…c***i vostri.
Baci a tutte e pure a tutti.

domenica 11 ottobre 2015

Sto in bilico

Posso dirmi assolutamente lontano dalla stupidità. Ma, schiettamente, pure al riparo dalla saggezza. Insomma pure questa cosa di farsi sempre domande su tutto non mi trova pronto.
Sto in bilico e in fondo non mi dispiace neanche troppo…
E voi?

venerdì 9 ottobre 2015

Ginnastica mentale

Leggetela come volete. Insomma mi rendo conto che può arrivare in molti modi. Magari qualcuno ci trova la nota polemica, la morale, il moralismo, la satira, il tocco graffiante. Ma c’è anche la mia, di lettura.
Non avendo mai saggezze e verità da spacciare mi piace vederci una posizione yoga per riflettere. O magari un magnifico invito a un punto di vista originale, alternativo.
Che poi potremmo scoprire di essere più storti noi del mondo. E così non farci più tentare dalla smania di sapere sempre qual è il dritto.

Cazzo, il problema è riuscire a mettersi, come Snoopy…

mercoledì 7 ottobre 2015

Almeno qualche volta penso...


Il ‘genio’ è uno che osa mettere in dubbio qualcosa, scoprire un’alternativa, provare un nuovo percorso. E’ uno che non si fa fottere dalla paura. O che forse ha più paura di morire di noia che di immaginazione, applicazione, curiosità. 
Uno che usa il cervello che ha in dotazione.
Ma anche senza essere geni si può pensare. Free. Cazzo, i pensieri differenti sono libertà, bellezza, ricchezza.

Allora almeno qualche volta penso...dovremmo essere meno insofferenti verso il pensiero altrui, no?

lunedì 5 ottobre 2015

Lucida, visionaria

Grazie Erasmo!
C’è qualcosa di magnifico, nell’associazione…Lucida, visionaria follia.
Quel guizzo nitido e fantastico che prorompe tra i pensieri e si fa disegno, percorso da seguire.

E qui ditemi che sticazzi (nel significato acquisito con lo strepitoso mix di connotazioni geografiche) non è la chiosa più lucida e visionaria…

sabato 3 ottobre 2015

Cose primordiali

Avere fame di cose naturali, primordiali…
A me piace all’ennesima potenza questo concetto espresso con la grandezza ruvida e bellissima di Alda Merini, così naturale, così primordiale.
E’ un brivido dentro.
La fame, non l’appetito, quello è signorile, evoluto, razionale. La fame. Che in fondo di questo, abbiamo voglia e bisogno, di cose primordiali.

Cazzo, la poesia della vita.

giovedì 1 ottobre 2015

Godiamocela

Molto rasserenante. Ci ridimensiona e riporta tutto nelle giuste misure…
Che poi sono proprio i migliori spettacoli a non appartenere a nessuno e a essere di tutti. Oltre a essere una verità è un’enorme fortuna, cazzo, una realtà che dovrebbe metterci al riparo da egoismi smodati, arroganze incontrollate, smanie incontenibili…
Lo so, purtroppo il mondo viaggia spesso senza questa preziosa semplicità ma questo non giustifica non fermarsi ogni tanto a pensarci invece.
Sticazzi, direte, non vuole fare filosofia e poi la fa. No no, non voglio affatto. E’ un esercizio di memoria, una piccola prova di vita consapevole e il più possibile serena. Non è rilassante godersi la vista di qualcosa di magnifico che non si compra, non si vende, non ha prezzo, non è recintata?