Non è un fan club, è SOLO il mio blog ufficiale.
Il vantaggio è che non devo contare il numero degli aderenti,
lo svantaggio è che io non ho scelta, devo aderire.

venerdì 11 dicembre 2015

Google docet

In effetti…se proprio qualcuno è perplesso da docet, tanto per fare un esempio, che fa? Cerca su google. Sticazzi se ne sa, sto sig. Google.
Battuta a parte, salvo l’idea di cercare, pensare, verificare.
No, anzi, pure tutti gli stimoli simpatici che anch’io pesco in rete. Basta che non sia dipendenza, naturalmente.
Sto nel mezzo, è assurdo demonizzare internet esattamente quanto lo è fare una vita tutta virtuale no?

8 commenti:

  1. Anch'io sto nel mezzo...normalmente. Oggi ho comprato il pane: era ancora caldo! Sono andata a bere un caffe' al bar di un'amica ed ero cosi' felice di avere il sacchetto tiepido tra le mani che ho voluto condividerlo con I pochi avventori. Mi pareva una cosa Bella da fare! Tutti hanno rifiutato con diffidenza tranne un signore con la barba Candida il cappotto blu e la sciarpa rossa! Ha accettato il pane dalle mie mani con gratitudine mi ha sorriso e mi ha raccontato di quando era piccolo e sua mamma lo mandava dal fornaio. Mi ha ringraziato ed e' uscito. Ho pensato:" Ma cazzo, uno che ti offre pane caldo può mai essere una persona cattiva?" Solo quel signore si è fidato (tra l'altro sembrava proprio Babbo Natale...). Allora vedi che la via di mezzo è sempre più rara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmhhh buono,...il pane appena sfornato!

      Elimina
  2. Il Sig. Google sa tutto, è vero, è molto colto ma se consultandolo non usiamo la testa per fare dei distinguo, per ragionare sulle informazioni, per trovare da soli collegamenti, analogie, nessi logici, relazioni... etc. etc... siamo solo pappagalli che ripetono e poi dimenticano. Come per tutte le cose è questione di misura e anche di scelta sulle modalità di utilizzo di determinati strumenti. Qualche mese fa parlavo con un amico di non so più cosa e lui mi diceva che la tecnologia non è da demonizzare, bisogna sempre distinguere l'uso che se ne può fare... per esempio l'aereo: è stato concepito per volare, per spostamenti rapidi, per trasportare passeggeri... ma qualcuno ha pensato bene di fargli lanciare bombe.
    'Quinci per cui' ( neologismo del tutto involontario della capoufficio di una mia amica... credo stesse per ' indi per cui'...)usiamo tranquillamente internet ma con misura, viviamo anche la nostra vita concreta e materiale...:)

    RispondiElimina
  3. Rocco io ero una di quelle che demonizzava internet poi la vita è strana....una brutta caduta mi ha costretta in casa x alcuni mesi...dovevo e volevo organizzare il matrimonio della mia migliore amica...ho iniziato a cercare su internet idee e tra le idee ho conosciuto artigiane hand made...il passo da cliente ad amica virtuale è stato breve.Affinita' elettive, anime simili che si sono trovate,ognuna di loro mi ha dato un po' della propria forza x affrontare quel mio stop forzato...ci sentiamo spesso grazie ad internet siamo sparse x tutta Italia Torino Milano Livorno Roma e Agrigento....Poi mi sono imbattuta nel tuo blog e ho trovato una persona con cui condividere pensieri, ho iniziato anche a guardare i tuoi film ( mia figlia Martina ride come una pazza grazie ai tuoi film).Insomma nel giusto modo internet è un bene prezioso xché dà modo di esprimersi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, prendiamo tutto il buono che offre. Anche questo piccolo blog! 😀

      Elimina
  4. Stasera Rocco, non ti ho trovato su Google ma su Rai1 è stata una bella sorpresa! Sei stato fantastico con la tua Basilicata!!!Non è un complimento è solo verità.Notte!

    P.S. Vero che Google ne sa di cose :-))e direi che ci aiuta anche tantissimo e con pochissimo spreco di tempo.

    RispondiElimina