Non è un fan club, è SOLO il mio blog ufficiale.
Il vantaggio è che non devo contare il numero degli aderenti,
lo svantaggio è che io non ho scelta, devo aderire.

mercoledì 9 dicembre 2015

Il tono giusto

Qualcuno potrebbe pensare che non vale sempre per tutto ma mi piace. Molto.
Mi piace il ‘registro’ del concetto. Questione di suoni.
La musicalità dei pensieri, dei movimenti, delle parole è la vibrazione giusta…ecco, il tono opportuno.
Ne discutevamo, no? Si, cazzo, vale per la dolcezza, per l’ironia, per un discorso impegnato, per il vaffa quando ci vuole.

10 commenti:

  1. E per quelli che hanno la voce da paperino?
    A parte l'ironia (del commento) sono d'accordo.
    Però, posso fare l'avvocato del diavolo?
    Non è sempre tutto così semplice, nel senso che come per gli occhi.. è anche un pò quello che l'altro percepisce nel tono usato o no?
    Che ne so.. se mi chiedono di uccidere una persona, usando un tono dolce, oh mi stanno pur sempre chiedendo un omicidio! :D
    Ok anche oggi il mio commento non sarà "la perla della settimana" ma volevo farti sapere che.. io ci sono! ;)

    RispondiElimina
  2. Un po' quando vedi una persona dai modo sgarbati, stonati, scostumati, alla quale vorresti tirarle due ceffoni di getto ma non lo fai per educazione e quando vedi una persona gentile, garbata, intonata e mai fuori luogo e neanche troppo ingessata; ti rilassa solo a guardarla e a parlarci. Cazzarola è vero, l'abito più elegante che si può sfoggiare è la nostra educazione! Su questo non ho dubbi! ;-)

    RispondiElimina
  3. nedy rovarotto9 dicembre 2015 18:58

    Il tono è importante, la stessa frase pronunciata con toni diversi stravolge o capovolge il significato delle parole, un po' forse come la punteggiatura nello scritto.
    Quante informazioni passano anche solo attraverso il tono, sai di che umore è chi ti sta parlando anche se non lo vedi perché in genere ( il tono) è involontario, non è calcolato a meno che non ci siano ragioni per farlo, per esempio per sottolineare certi passaggi o concetti importanti.
    A proposito di tono, di timbro, di voce. tanto tempo fa mi hanno raccontato una storiella curiosa: un'impiegata di Torino viene in contatto telefonico con un impiegato pugliese per motivi di lavoro e per questo si sentono spesso, non si sono mai visti prima ma si 'innamorano' entrambi della 'voce' dell'altro, fanno castelli in aria... finché decidono di incontrarsi... ma l'incontro è deludente, forse tutti e due avevano immaginato la voce con un vestito che non era il suo... o forse che la 'voce', il 'tono'...non sono sufficienti o, meglio ancora, che non bisogna crearsi false illusioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' come essere belli o solo fotogenici :)))))

      Elimina
  4. A me dicono in molti che sembro aggressiva nervosa, poi conoscendo mi si sorprendono per la mia dolcezza. Ho un tono di voce alto e un senso d'inferiorita immenso! Di conseguenza parlo forte per darmi coraggio e essere convincente. Uno strazio. ...

    RispondiElimina
  5. Cosi come nei messaggi può cambiare il significato in base al tono che metti nel leggerli...

    RispondiElimina