Non è un fan club, è SOLO il mio blog ufficiale.
Il vantaggio è che non devo contare il numero degli aderenti,
lo svantaggio è che io non ho scelta, devo aderire.

sabato 7 febbraio 2015

Matuguardacheinput

Che insomma in qualche modo qualcosa possiamo fare. Perché domani sia migliore, perché domani…
Già, gli cambiamo il finale. Perché, diciamolo, la vita assomiglia molto a un film. O è il film che assomiglia molto alla vita?

Questa cosa delle inversioni acchiappa. Spesso c’è proprio dentro parecchio. O almeno abbastanza per farci sguazzare i pensieri. 
Oh, che poi io li butto lì, anzi qui...con un sorriso. Cioè, sono spunti cazzo, non lezioni. 

9 commenti:

  1. credo che sia proprio dentro a "quel parecchio" delle inversioni che bisogna guardare bene per poter cambiare il finale o il percorso della nostra vita, come è altrettanto importante far "sguazzare" bene pensieri dentro i nostri problemi per poterli risolvere.... ciaone Rocco!!! kiss kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivianaaaaa lo credo un po' pure io ;)

      Elimina
  2. i pensieri debbono sempre "sguazzare" per poter prendere delle decisioni, possiamo decidere di cambiare il finale del film della nostra vita oppure lasciarlo invariato e cambiarne soltanto il percorso. tutto comunque, spesso dipende da noi. Però stasera dopo aver visto "gomorra la serie" la mia mente ha continuato freneticamente a "sguazzare" in un mare di dubbi e penso che se quel film è vita reale, dico? che valore può avere il dire che "domani è un altro giorno" nella accezione positiva e di speranza di una vita migliore? Infine Penso che la vita reale sia un grande Kolossal che per essere narrato in tutte le sue dimensioni ha bisogno di tanti narratori... insomma siamo tutti in un grande set.......mi sono presa troppo sul serio vero?.....forse perchè ho sguazzato troppo con la mente, meglio fermarsi qui e andare a dormire... Ciaone Rocco. kiss kiss

    RispondiElimina
  3. Ho perso le parole,di fronte ad un esempio:Caterina Simonsen e il suo libro:Respiro dopo respiro.Ecco lei è una che cambia il finale del film .... Paola M

    RispondiElimina
  4. Si, un pizzico di buona volontà al giorno abbonda la possibilità che il finale possa cambiare e, magari (fato a parte) possa essere anche lieto! Lo ammetto, sono una sognatrice, quindi, spero sempre che possa accadere sempre qualcosa di nuovo ed imprevedibile. Ma, che dire, facciamo della nostra vita un bel film.. non molto pesante, ma neanche troppo scontato... direi.... altalenante.. così, almeno, non ci si annoia. Un saluto a te... ;-) ciao prezioso blogger!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace, Daniela, hai ragione. Dribblare la noia è già molto ;)

      Elimina
    2. Si Rocco, e, diciamo che più alla noia , che è uno stato interiore molto più complesso e quasi da ultimo stadio, mi riferivo alla monotonia del quotidiano che ci fa perdere un pò quella parte felice e creativa che tutti abbiamo... fare un qualcosa che ci piace e ci rende liberi per un attimo ,almeno interiormente, può darci un tocco diverso e quindi un finale diverso ad ogni giornata, o quasi.. proprio per unire le due cose e renderli efficaci maggiormente, possiamo chiamarla ... monotonoia!!! ;-))) buon tutto prof.

      Elimina