Non è un fan club, è SOLO il mio blog ufficiale.
Il vantaggio è che non devo contare il numero degli aderenti,
lo svantaggio è che io non ho scelta, devo aderire.

venerdì 14 agosto 2015

Una botta di salvezza

Per me è pronto soccorso, la poesia, non una sviolinata al chiaro di luna. E’ botta di salvezza (Erri De Luca).
Al di là delle citazioni. E pure al di là dei versi stessi. Quella dell’aria, della strada, degli occhi della gente, del tempo. Che se proprio vogliamo dirla tutta, in un periodo di merda non possiamo che ritrovare la poesia della vita. Senza retorica, può darsi almeno che non tutto il male venga per nuocere.

Una botta di salvezza. In fondo accorgersene può essere una botta di culo.

15 commenti:

  1. Sul periodo hai proprio ragione e' di merda! Ma concordo la poesia e la musica ci salveranno e sono dentro di noi non tutti però

    RispondiElimina
  2. " Baciami Amore perché la vita è poesia e io vorrei scrivere versi con te per altri cent'anni"
    Dopo esattamente un giorno sono rimasto single.
    Rocco sarà stata la poesia?


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai avuto (o hai avuto) la botta di culo ;)

      Elimina
  3. Nedy Rovarotto14 agosto 2015 13:32

    La poesia secondo me è il senso estetico dell'anima, è la condivisione di sentimenti tra chi scrive e chi legge, è la capacità di provare emozioni profonde e saperlo tradurre in parole.Ma è anche uno stato d'animo, un modo di essere, di guardare, di pensare. È un linguaggio semplice e complicato, soggettivo e intimo ma condivisibile.
    Si può essere poeti anche senza scrivere poesie, prendi Garcia Marquez, credo che non ne abbia scritta neanche una eppure per me è stato un poeta generoso, credo che anche semplicemente firmando un documento quella non fosse solo una firma ma anche quella una poesia.
    Detesto le lusinghe, prendila dunque come una semplice considerazione:per me anche tu sei un poeta e aggiungi a Marquez il senso dell'ironia, e anche questo è poesia...fanno pure rima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooooooooooooohhhhhhhhhhhhh ecco!!!
      Grande, Nedy :))))
      E' uno stato d'animo, un modo di essere, di guardare, di pensare... Si può essere poeti senza scrivere poesie!!! Perla subito!

      E grazie ;) Lieto che tu non abbia confidenza con le lusinghe, le detesto pure io...

      Elimina
  4. Penso che la poesia nasca proprio nei momenti più duri della vita, perché sentita, perché cercata, perché la poesia diventa un'ancora di salvezza alla quale ci si aggrappa e si scopre che in fondo in fondo, ci sono cose, persone che sono il vero valore della vita. Quindi, una botta di salvezza oppure, come tu dici, può essere una botta di culo. :--)) Ciao Rocco. Buon Ferragosto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...perché la poesia è in quelle cose e in quelle persone...
      Ciao Anna, buon ferragosto a te

      Elimina
  5. Giusto qualche giorno fa mia figlia undicenne mi ha detto: "Mamma ho preso il tuo quaderno delle poesie e te ne ho rubata una però scusami tanto ma ho cambiato il finale così quella tua poesia ora diventa la nostra!"... Ecco Rocco...il suo gesto , il suo significato, e' per me pura poesia
    P.s: la gioia più grande sta proprio in quel finale....sapere che mia figlia è meno crepuscolare di quanto sia stata io da preadolescente!!!!
    Buon lavoro e grazie per i tuoi spunti di riflessione!!!!

    RispondiElimina
  6. Rocco! La bellezza ci salverà!. Spero

    RispondiElimina
  7. Perche'si potrebbe vivere senza poesia ,senza il fruscio delle parole ,senza la gioia che ti regalano i versi ,senza gli occhi umidi che certe volte accompagnano la fine della lettura .Senza la poesia di un paesaggio ,la poesia di alcuni occhi che ti leggono nel profondo ...la vita e'poesia pura con versi che vorresti rileggere ed altri che non vorresti aver letto mai .Buon ferragosto al poeta regista da Teresa

    RispondiElimina
  8. Il peoblema non è che razzolano male, ma che predicano(non mi ricoedo di chi è)

    RispondiElimina