Non è un fan club, è SOLO il mio blog ufficiale.
Il vantaggio è che non devo contare il numero degli aderenti,
lo svantaggio è che io non ho scelta, devo aderire.

mercoledì 24 giugno 2015

Il coraggio delle donne

Trovo sia vero. E non è altro che un pensiero naturale. Portano in grembo e danno la vita mica per altro, sono più forti e coraggiose. Le paure sono sensibilità.
Altroché se danno dei punti a noi maschietti. Anche quando sono brave a farci sentire meno deboli di quello che siamo, chissà.

Comunque è un piccolo omaggio sincero. A tutte le amiche che passano di qua. Sempre grazie!

32 commenti:

  1. Grazie Rocco! bello sentirci riconosciute ! mi piace quando dici che le paure sono "sensibilità". Credo che sia per gli uomini la stessa cosa, anche per le "debolezze". Sarebbe meraviglioso rispettarci e amarci per come siamo, con le nostre diversità. Ci si potrebbe sentire meno lontani....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti la tua è la sintesi migliore!

      Elimina
  2. Grande Papaleo, come sempre by Maristella Feltrinelli Palermo😊

    RispondiElimina
  3. Grazie a te che hai una sensibilita 'molto femminile .Noi abbiamo un sacco di paure ,rimurginiamo per giorni ,ci arrovelliamo nei pensieri piu' cupi ,passiamo notti a cercare soluzioni ...Poi alla luce del giorno ,ci trucchiamo e facciamo quello che temevamo ...la nostra forza e'nella speranza ,nei sorrisi con cui allontaniamo le paure .La nostra forza e'anche nel dover dimostrare ancora oggi al genere maschile che siamo in grado di essere autonome .Ciao Rocco

    RispondiElimina
  4. Grazie@gentilezza disarmante la tua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeria ho un debole....per la gentilezza ;)

      Elimina
    2. La gentilezza è preziosa, va a braccetto con la generosità: tutti la dovrebbero regalare e rimarrebbero stupiti dal risultato ....

      Elimina
  5. Grazie! Forse non siamo tutte cosi ma la maggior parte sí! La definizione di"sesso debole" sicuramente l'ha inventata un uomo! 😊

    RispondiElimina
  6. Grazie Rocco.Per la tua sensibilità.Per il tuo pensiero sempre in movimento.Mica lo so xchè siamo cosi.DNA o cultura.Lessi un libro anni fa,si intitolava-Ma poi le donne ce la fanno-A volte,spesso,nostro malgrado...per amore,spesso per amore...Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Giulia. Siete voi a tenermi in movimento :)

      Elimina
  7. proprio mentre ascolto le poesie di Alda Merini ho letto il tuo post.
    tra le tante poesie di Alda, magnifica sognatrice da sempre, ce n'è una che mi è sempre stata cara.

    Prima di venire

    Prima di venire
    Portami tre rose rosse
    Prima di venire
    Portami un grosso ditale
    Perché devo ricucirmi il cuore
    E portami una lunga pazienza
    Grande come un telo d'amore
    Prima di venire
    Dai un calcio al muro di fronte
    Perché li dentro c'è la spia
    Che ha guardato in faccia il mio amore
    Prima di venire
    Socchiudi piano la porta
    E se io sto piangendo
    Chiama i violini migliori
    Prima di venire
    Dimmi che sei già andato via
    Perché io mi spaventerei
    E prima di andare via
    Smetti di salutarmi
    Perché a lungo io non vivrei.
    Alda Merini

    RispondiElimina
  8. Colgo questo tuo omaggio come un fiore dal profumo di verità, essenza che spesso non è riconosciuta come tale...
    Non sono molti gli uomini, pronti ad affermare e riconoscere i meriti di una donna, purtroppo, ma per fortuna che ci sono persone come te, Rocco, intelligenti, sensibili ed umili nell’ammettere e riconoscere, anche, le qualità della donna che come in molti sanno e in pochi solo ammettono che sono/ siamo,  il vero sesso forte.
    Ora scendo dal piedistallo che ho occupato per un momento, e per questo ti ringrazio, poiché so che da donna che sono, credo che noi abbiamo ancora molta strada da percorrere per raggiungere il posto che meritiamo, ormai da tempo, al fianco dell’uomo per unire le proprie forze, tutto restando donna, senza dovergli somigliare poiché siamo diversi anche se siamo in parte, uguali, bisognerebbe che ognuno completi l’altro senza complessi di superiorità. Concludo con un immenso GRAZIE per la tua squisita sincerità, Rocco. Ciao!
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lontani dai sensi di superiorità e dalle competizioni altrimenti siamo fottuti. Uniti è una parola molto bella.
      Grazie a te Anna

      Elimina
  9. nedy rovarotto24 giugno 2015 18:45

    È sicuro: questa settimana la perla l'hai vinta tu, anzi... una parure di perle infilate una dentro l'altra con una tale maestria che neanche Cartier avrebbe saputo fare meglio! Grazie!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Chiamali misteri e chiama come vuoi
    tutte quelle cose che mi fai provare
    Dimmi i tuoi segreti, i miei li affido a te
    e dentro troverai ciò che tu vuoi sapere
    E non ti sorprendere quando scoprirai
    che non so dormire senza un po' di luce
     
    E non rimanere male quando poi
    scoprirai la mia paura di volare
    e di affondare
    di non riuscire mai nelle cose
     
    Prendimi sul serio e dimmi che cos'è
    che può far tornare sul tuo viso il sole
    Io cercherò la luce fin quando non sarò
    certo del tuo caldo e splendido sorriso
     
    Più mi stai vicino e più mi accorgo che
    io non ho più paura di volare
    e di affondare
    di non riuscire mai nelle cose

    Questo è un testo scritto da un uomo (che ascolto nei momenti di sconforto), tu sei un uomo… mi piacciono gli uomini che riconoscono le paure come stato interiore, uno stato di grazia… diciamo che sono consapevoli che un uomo non è sinonimo di forza. Una donna, in effetti, può essere forte quando si specchia e convive con le proprie paure.. Grazie. Da una che si c*** sotto per ogni cosa… ma che ha la forza di affrontarle per lo meno… anche se spesso ha bisogno del "coraggio" o consiglio di qualcun altro! Ciaociao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e se non le conoscessimo, le paure, altro che stato di grazia! Oltre che umane, servono eccome :)

      Elimina
  11. Omaggio gradito... Grazie Rocco
    Un saluto sincero a te
    Gabriella

    RispondiElimina
  12. Ti dirò, Rocco: già avevo avuto un presentimento, allorchè conobbi mia moglie. Ma quando poi ho avuto la fortuna di diventare papà di tre femmine, mi sono convinto definitivamente della superiorità del "sesso debole" su noi maschietti. Al punto che talvolta ho la sensazione che loro rappresentino già una specie di evoluzione verso l'alto del genere umano.

    RispondiElimina
  13. Grazie @Manuela @Giorgia @Maristella @Gabriella @Nadia

    RispondiElimina
  14. Grazie dell'omaggio ....la forza delle donne sta nell' innata naturalezza di vivere l'attesa. Un bacio

    RispondiElimina
  15. Rocco, sto riscrivendo il commento, sembra con non abbia accettato il primo . Allora, ti ho voluto scrivere che il tuoi film mi piacciono, la tua comicità, e che li vedo e li ho visti quasi tutti. Solo questo. Siccome lo meriti te l'ho voluto testimoniare

    RispondiElimina
  16. Grazie Rocco. Sentire il cuore delle tue parole e farle danzare. Proteggere la vita.

    RispondiElimina
  17. Grazie Rocco... Non so se si tratta di essere o meno coraggiose... Credo che la straordinarietà sia proprio nell'essere donne... Un abbraccio..

    RispondiElimina
  18. Io ringrazio ma devo confessare una cosa:ho avuto gioco facile,con l'esempio di due persone forti e sensibili,e soprattutto due menti libere,mio padre e mio marito.AmeliaPaola

    RispondiElimina
  19. Grazie di avermi ricordato chi sono Rocco. Da oggi ho la forza e il coraggio di farcela!!! Ciao Grazia

    RispondiElimina