Non è un fan club, è SOLO il mio blog ufficiale.
Il vantaggio è che non devo contare il numero degli aderenti,
lo svantaggio è che io non ho scelta, devo aderire.

lunedì 16 dicembre 2013

Basilicata on my mind

Non ho simpatia per il campanilismo, il federalismo sentimentale e la regionalizzazione. Amo la Terra, in generale. Ma la terra include, sicuramente, la Basilicata. Che esiste eccome e, come tutti i pezzi di Terra, non è da trascurare.

La Basilicata è in difficoltà. Consideratelo e consideratela. 

16 commenti:

  1. Se Cristo si è fermato a Eboli, a colpa di cu è?
    Domanda ancora inevasa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La risposta è nel romanzo di Carlo Levi, bisogna leggerlo però con molta attenzione ! In particolare rileggere il colloquio fra Carlo e la sorella con lo sfondo dei calanchi (che in realtà è una scena girata a Craco e la vallata è quella del Cavone).....

      Elimina
    2. Si, ma Cristo, saliva o scendeva, quando si e fermato a Eboli? ve lo siete chiesto???;-)

      Elimina
    3. Dove andava Cristo non importa...comunque non ha svoltato verso l'interno, verso la Basilicata, si è fermato e non ha visto le condizioni di allora che non si differenziano troppo da quelle d'oggi !!!!

      Elimina
  2. da Lucano all'estero fiero di aver un conterraneo come te, un saluto dalla verde e molto simile, come terra alla basilicata, Irlanda!!

    RispondiElimina
  3. S'è fermato ad Eboli proprio perchè Carlo Levi amava la Basilicata e anche ai suoi tempi la gente non conosceva lo splendido territorio che la Lucania era ed è. Complimenti per la decisione del Blog! sono marchigiana ma con mezza scianga lucana e adoro la Basilicata tanto che Metaponto ha rapito il mio cuore! :) Anna Stella

    RispondiElimina
  4. Per arrivare a Potenza con il treno da Napoli ci vogliono tre ore.... Poi ti chiedi perché nessuno ci viene.... Poi ti chiedi perché apposto dell'economia girano solo le..... È Vabbé siamo pure a natale....

    RispondiElimina
  5. La nostra terra ,era la bellezza di tutti noi Emigranti ,adesso ogni volta che si parla e solamente di una ingiustizia subita . piccole persone con poca istruzione hanno generato Manager e dirigenti con cuore di pietra '' peccato che quei sacrifici che quelle piccole persone si è dimostrato una rovina per tutta la nostra BASILICATA .

    RispondiElimina
  6. Considerato. Considerato abbondantemente. Tanto che sabato e domenica ero a Matera, per occuparmi di grano duro (anche se solo indirettamente). E a ottobre ero a Metaponto. E tanto che posso dire che anche grazie a me, un centinaio di persone in rete hanno assaggiato - e raccontato - di cose stupende come le melanzane rosse.
    Granelli di sabbia, rispetto ai problemi lucani, certo. Ma anche le giornate delle clessidre di granelli di sabbia in fin dei conti sono fatti.
    Basilicata? is on my mind. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i prodotti tipici lucani, vere eccellenze, stanno riscuotendo un gran successo in rete grazie ai promotori di queste belle e sane iniziative e soprattutto grazie a foodblogger come te che capiscono l'importanza dei prodotti locali e mettono tutti il loro impegno nel diffonderli. è davvero bello

      Elimina
  7. Ce ne sarebbero di parole da sprecare per tale argomento...la colpa, purtroppo, è nostra e soltanto nostra; noi che, più che in passato, continuiamo a subire da tutti, soprattutto dai nostri stessi conterranei, coloro che una volta saliti al potere non pensano che ai loro interessi! Non abbiamo amor proprio e rispetto per le nostre origini...ogni volta che assisto allo spettacolo della grancia piango come una bambina...quante crude verità!!! Grazie Rocco che, nonostante la tua posizione ed importanza, non perdi occasione per amare e ricordare una delle terre più belle del mondo...Maria, tua grande fan e lucana doc (anche se momentaneamente in trasferta )

    RispondiElimina
  8. dico sempre di voler scappare dalla basilicata perchè non offre nulla.......... ma non offre perchè per troppi anni le hanno preso e preso e preso ---- persone che si sono susseguite, politicamente parlando, facendo se stessi paladini di questa terra con promesse mai mantenute di renderla libera...... perchè a noi nulla manca per essere liberi........aria cibo acqua e ora anche petrolio e gas ..... cosa manca??????? l'onestà di chi governa questa regione e di chi governa gli italiani

    RispondiElimina
  9. GRAZIANO GIORGINI18 dicembre 2013 07:17

    Ma avete mai visto in primavera, in giornate ventilate ma piene di luce i campi di grano tra Craco e Stigliano?sembra che si creino delle onde verdi sembra di stare in Irlanda,fantastica la mia Basilicata. BASILICATA ON MY MIND

    RispondiElimina
  10. Rocco, ti scrivo da Parigi. I tuoi films - parlo di quelli che dirigi - sono di gran lunga, molto ma molto migliori di certe menate francesi prodotte dall'industria cinematografica, quasi tutta concentrata nella capitale e che viene poi esportata anche in Italia. BASILICATA COAST TO COAST è arrivato anche qui, ho visto i manifesti l'estate scorsa ed ero contento per te e per tutto il - vero - cinema italiano. Ciao, alla prossima.

    RispondiElimina
  11. Ciao Rocco, io sono di Tramutola ma residente nel "profondo nord lombardo", ti devo fare i complimenti x il tuo stile unico di interpretare i personaggi che ti vengono assegnati, ti ho visto nel Boss in salotto e mi chiedo cosa aspettano a darti l'Oscar come miglior attore CONTINENTALE!!!!

    RispondiElimina