Non è un fan club, è SOLO il mio blog ufficiale.
Il vantaggio è che non devo contare il numero degli aderenti,
lo svantaggio è che io non ho scelta, devo aderire.

lunedì 23 marzo 2015

La nota giusta

In realtà non ne faccio una questione di volume e rispetto pure i timpani altrui. Non deve stordire i pensieri ma coprirne il rumore. Anzi. Li ispira, li accompagna, li plasma. E’ un fatto di suadenza, vigore, ritmo.

Che resto sempre della mia vecchia idea: nella vita l’importante è mettere la nota giusta in un’armonia

29 commenti:

  1. Assolutamente come hai detto la musica mette in ordine i pensieri, li organizza e ne da armonia, a volte gli da entusiasmo a volte li accompagna soltanto, con una malinconia poetica, insomma ci fa vivere tutto in maniera migliore, ci fa sentire che negli anni altri hanno vissuto le nostre stesse emozioni e sono riuscite a farcele arrivare attraverso le note, la musica ci fa sentire meno soli in questo mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...d'altra parte la musica è ovunque, tutto ha un suono!

      Elimina
    2. Tutto ha un suono...la voce..le parole...le grida...il silenzio...

      Elimina
    3. ...e che dire della musica sprigionata dal franfersi delle onde...dal sibilare del vento......dal canto degli uccelli.....dal fruscio delle foglie....dal ticchettio della pioggia....tutto nell'armonia del.mondo e' musica.

      Elimina
  2. Credo che ognuno di noi debba sentir risuonare dentro una particolare melodia..atta a rendere magica la propria esistenza! La melodia migliore x mettere temporaneamente in secondo piano il frastuono assordante dei miei pensieri è quella del mare..tante onde..ognuna sussegue l'altra..tutte si infrangono sulla riva o sulla scogliera cosi come i pensieri,anche quelli più negativi che risuonano nella mente! Vuoi mettere tante note di tante onde..sentire il mare che suona per te magari con un poco di brezza marina! Ti riporto un passaggio di un libro letto da poco:" Chiusi gli occhi e sentii la musica del silenzio. Quel silenzio che mi permette di starmene da solo, per conto mio e mi lascia scoprire che quel posto solitario nel mio cuore appartiene solo a me e mi dice chi sono io. Si tratta di un posto che non ha luogo ne tempo..È la mia anima"!
    Mettiamo la nostra nota al servizio del nostro "IO" e suoniamo la musica che ci appartiene! Cosi facendo vivremo la vita che vogliamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con l'autorizzazione del nostro blogger,mi permetto di darle un consiglio, o meglio un'idea di viaggio,sig De Luca(mi perdoni l'invadenza,ma io di fronte al mare non resisto mai!):a Zadar(Zara) ci sono canne d'organo sottomarine che le onde fanno suonare.E' consuetudine ascoltare ogni sera, al tramonto ,questa particolare sinfonia,sempre diversa,passeggiando,o seduti ai bar sul lungomare:ci sono migliaia di persone, ma tutti fanno silenzio,rapiti...E' un'esperienza davvero unica,in un'atmosfera quasi irreale AmeliaPaola

      Elimina
    2. L'incanto del mare, delle onde e del silenzio!

      AmeliaPaola ottima 'guida turistica'!

      Elimina
    3. ottimo consiglio.. ;) grazie mille per il gentile suggerimento! Appena possibile mi recheró sul posto x vivere questa meravigliosa esperienza!!Grazie ancora e buona giornata

      Elimina
    4. E' sempre con immenso piacere che condivido le mie esperienze di viaggio,che sono limitate però prevalentemente a zone di mare temperate!Serena notte,o di quello che ne resta....

      Elimina
  3. Ho notato che il silenzio, qualche post fa ,non ha visto concorde nessuno,che la musica ci accompagni,nel corso di tutta la vita ,credo che lo condividano tutti.Ci svegliamo piacevolmente con suoni gradevoli,altrettanto piacevolmente,da quando ne abbiamo memoria, ci addormentiamo:non esiste popolo al mondo che non abbia una ninna-nanna.E scegliamo la musica, a seconda dell'umore,o cambiamo musica ,per cambiare umore,e ritmo,e passare da una scena all'altra della nostra giornata.E impariamo che la vita è tutta un'armonia e noi dobbiamo cercare sempre di mettere la nota giusta, magari dopo averne stonate un bel pò...All'inizio abbiamo un bel pò di rumore ,dentro, ognuno il suo, ma forse già è musica primordiale,dobbiamo fare solo ordine...H.D.Thoreau disse:"Ogni bambino ha dentro un ritmo diverso:lasciamo che segua la musica che sente...."AmeliaPaola, attualmente in fase "tango",che un pò ti conduce, un pò ti lascia libera...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimi pensieri...ehi, forte la fase tango!

      Il ritmo del momento...che un po' lo dettiamo noi e un po' ci seduce, ci pervade, ci travolge.

      Elimina
  4. Ciao Rocco, a me, piace ascoltare la musica, con le cuffie, ovunque vada… mi estraneo un po’, a dire il vero, ma quanto è bello farsi avvolgere dalla tua musica preferita! I pensieri sono tanti, e solo la musica riesce a coprirli e anche in questo riesco ad essere volubile.. Vado a periodi e spazio su vari generi. Così è la mia vita, riflettendoci. Cambio umore proprio come le note. Cambio idee proprio come i vari generi. I pensieri sono sempre ballerini sotto note di vario spessore. Non so se è armonica. O, meglio, diversamente armonica. Dico questo perché spesso lascio le cose a metà. Cambio musica, e, dipende da cosa mi passa per la testa. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Danielaaaaa diversamente armonica è fenomenale!
      Sei ballerina, di stile, pensieri, umori. Magari lasci a metà...quello che non ti convince del tutto.
      😉

      Elimina
    2. Ehm.. no! Lascio a metà perché ho un forte contrasto con me stessa.. almeno mi sono data questa decente spiegazione! La mia è una continua ricerca di emozioni. E come vedo che una cosa va bene o è troppo perfetta è come se il mio io ricercasse un qualcosa di più forte. E dopo nasce anche un certo pentimento. Difficile a spiegare. Difficile a spiegarlo. :-))))

      Elimina
    3. Interiormente molto.. esternamente molto tranquilla. Indolore! ;-)

      Elimina
    4. Daniela è semplicemente,meravigliosamente giovane! Il suo mood è"d.j.consolle":il pezzo del momento è quello giusto,ma all'improvviso uno scratch ti fa cambiare ritmo....Daniela, non preoccuparti, col tempo si" guarisce",ma se puoi , goditele queste sequenze mixate!AmeliaPaola

      Elimina
    5. Paolaaaaaaaa a breve ti ingaggerò come personal trainer dell'animo!!!! Grazie a te e a RoccoCò! ;-)

      Elimina
  5. io credo nell'arte e nella musica..quindi la metto dappertutto..anche in un momento terribile..mi ha sempre aiutato a ricordarmi che sono un attore nel grande palcoscenico della vita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si tutti attori nel grande palcoscenico della vita!

      Elimina
  6. La musica ,lenimento dell'anima ,una buona medicina per ogni momento della vita .Puoi scegliere se farti accudire ,consolare ,gioire .Basta cercare il ritmo giusto ,le note consone per il momento e lei ti accompagna .Non c'e'vita senza musica. Le note mixate sono l'alfabeto per tutti i nostri sensi .Buon ascolto Rocco . Teresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teresa...le note mixate...questa è 'LA FRASE' ...grazie!

      Elimina
    2. Grazie a te che ci dai modo di scrivere i nostri pensieri ....

      Elimina
  7. Esatto ed proorio quando "il volume della musica supera il rumore dei pensieri" che arrivano le idee, le piu belle, e che belle le persone che ti capiscono al volo :-)

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. C'è davvero da augurarlo al mondo intero

      Elimina
  9. Immaginare una vita intera senza musica, sia pure in stato di meditazione perenne piuttosto che in ascolto costante del mondo circostante, detta l'idea di un film senza colonna sonora. Un lungo scorrere di immagini senza suono, senza nulla che possa accompagnare o sottolineare dei momenti o quei momenti. Invece diamo senso ad un ricordo come fa un profumo in certi casi, una specie di macchina del tempo istantanea. L' olfatto musicale provvede alla stessa cosa, scaturisce all'improvviso col suo carico emotivo. Le orecchie gustano i suoni e le partiture come fosse un buon vino, da consumare in un lento sorseggiare nelle sue annate migliori. L'anima non si accontenta della vista, esige trascendenza, in questo senso le note sono forme dei nostri pensieri e l'immaginazione, spesso, viaggia senza freno grazie al colore della musica.
    I miei omaggi.
    Mlast

    RispondiElimina